In Francia arriva la scatola nera per moderare la velocità delle auto

22 Giu

scatola_neraOltre che sugli aerei, la scatola nera potrebbe tra non molto diventare obbligatoria anche sulle auto francesi. Il Cnrs, il Consiglio nazionale della sicurezza stradale, sta lavorando all’introduzione di un “registratore di dati sull’incidentalità”, per memorizzare lo stile di guida del guidatore. Lo strumento dovrà fornire indicazioni utili sui 30 secondi che precedono un eventuale incidente, offrendo informazioni su frenata, velocità, uso della cintura di sicurezza,  funzionamento degli airbag. La scatola nera, osserva il Cnrs, avrebbe il duplice vantaggio di responsabilizzare gli automobilisti spingendoli al rispetto delle regole e di avere informazioni dettagliate sulle circostanze che hanno provocato un sinistro. “E’ l’intervento migliore – sottolinea Frédéric Péchenard, delegato interministeriale per la sicurezza stradale – per contrastare l’eccesso di velocità sulle nostre strade”.

Attualmente solo negli Stati Uniti la scatola nera sulle auto è molto diffusa. Pur non essendo obbligatoria, è comunque presente sul 96% delle vetture di nuova generazione. In Europa la presenza di questo strumento di controllo è sollecitata dal piano comunitario della sicurezza stradale.

Advertisements

2 Risposte to “In Francia arriva la scatola nera per moderare la velocità delle auto”

  1. Marco 29 giugno 2013 a 13:56 #

    Io lo vedo più come un Grande Fratello delle assicurazioni. Decisamente contrario: se per essere buoni guidatori abbiamo bisogno di un carabiniere elettronico non faremo mai molta strada. Paradossalmente l’approccio è, in ogni caso, molto “italiano”, ovvero si colloca nei fenomeni di degrado di una responsabilità autentica sostituita da un paternalismo calato dall’alto (come la patente a punti, per intenderci, che ha avuto successo perché il popolo è bue e ha bisogno di queste occhiute misure, incapace com’è di moderarsi da sè)

  2. Marco 29 giugno 2013 a 13:58 #

    PS Anche in Italia ci sono programmi simili, presentati come “un aiuto” da parte della società di assicurazioni. Di fatto sono localizzatori che inviano dati all’ufficio della RCAuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: