England 2 Italia 0. In Uk la bici è una priorità per il Governo. E in Italia? Zero!

19 Nov

Il sindaco di Londra, Johnson, fotografato mentre va al lavoro

La sicurezza delle strade e in particolare quella dei ciclisti è una priorità per Londra e per il governo britannico. Inizia così la nota con cui L’Ambasciata britannica a Roma ha comunicato di volersi schierare al fianco della campagna #salvaiciclisti in occasione della manifestazione nazionale #bastamortinstrada che si è tenuta venerdì in oltre 30 città italiane. Pubblico integralmente la nota ufficiale della British Embassy così com’è. No comment. Non c’è bisogno.

In un momento di crescente diffusione dell’uso della bicicletta nel Regno Unito, la sicurezza delle strade e in particolare quella dei ciclisti è diventata una importante priorità dell’amministrazione cittadina londinese e del governo britannico.

Secondo uno studio della London School of Economics and Political Science, ormai un quarto della popolazione britannica va abitualmente in bicicletta: uno stile di vita che porta all’economia del Paese un contributo di oltre 3 miliardi e mezzo di euro. È questo il valore del “prodotto ciclistico lordo” calcolato dall’università sulla base di fattori come la produzione e la vendita di biciclette e il valore dell’indotto del settore. Lo studio ha anche rilevato i benefici economici per il sistema sanitario nazionale derivanti dal migliore stato di salute dei cittadini che fanno un uso quotidiano della bicicletta. Si stima infatti che un incremento del 20% nell’uso della bicicletta entro il 2015 porterebbe le casse della sanità pubblica a risparmiare fino a 65 milioni di euro.

Intanto, la città di Londra si sta rendendo protagonista di una vera e propria rivoluzione ciclistica, con un piano che mira ad incrementare del 400% – rispetto ai dati del 2001 – l’utilizzo della bicicletta nella capitale britannica entro il 2026. Tre sono i filoni della Cycling Revolution London: l’introduzione di un servizio di bike sharing, che vede ad oggi quasi 18 milioni di tratte effettuate in poco meno di due anni da circa 180mila utenti registrati; un sistema di 12 “superstrade per ciclisti” – quattro delle quali sono già attive – che entro il 2015 collegheranno le periferie al centro di Londra costituendo un percorso diretto, rapido e sicuro per quei pendolari che già si spostano in bicicletta e per chi vuole iniziare a farlo; e i “quartieri amici dei ciclisti”, iniziativa nell’ambito della quale 13 municipi periferici di Londra hanno ricevuto finanziamenti per migliorare infrastrutture e servizi per i ciclisti e promuovere l’uso della bicicletta e la consapevolezza dei pericoli della strada.

È proprio la sicurezza stradale al centro di una campagna promossa dal Ministero dei Trasporti britannico. THINK CYCLIST punta ad incoraggiare ciclisti e automobilisti ad avere una maggiore attenzione reciproca, attraverso semplici e utili accorgimenti, come guardare due volte prima di attraversare un incrocio, fare attenzione ad auto e biciclette vicine quando si compie una svolta, segnalare le proprie intenzioni e farsi spazio a vicenda sulla strada, per migliorare la sicurezza stradale e prevenire gli incidenti.

Pierluigi Puglia, portavoce dell’Ambasciata, ha ricordato che “l’obiettivo del governo britannico di diminuire il numero delle vittime delle strade, tra cui molti pedoni e ciclisti, è comune a quello di #salvaiciclisti. È per questo che siamo oggi a fianco della campagna in occasione della manifestazione organizzata in seguito al terribile incidente che ha causato la morte della giovane ciclista lodigiana”.

Advertisements

4 Risposte to “England 2 Italia 0. In Uk la bici è una priorità per il Governo. E in Italia? Zero!”

  1. lerane 19 novembre 2012 a 09:08 #

    Reblogged this on Rassegna Stanca and commented:

    Add your thoughts here… (optional)

  2. Mad Mat 19 novembre 2012 a 10:53 #

    Siamo troppo occupati a salvare le banche qui in Italia. Il territorio, il sociale, il welfare, la cultura vengono sempre dopo.

  3. edp 22 febbraio 2013 a 11:39 #

    torno da Londra in questi giorni ed è una potenza, sempre più bici, sempre più ciclisti. incredibile, incredibile. bellissimo.

Trackbacks/Pingbacks

  1. La sicurezza dei ciclisti in prima serata sulla BBC - 19 novembre 2012

    […] quella di porre la sicurezza dei ciclisti al centro del dibattito politico, ribadita recentemente anche dal portavoce dell’ambasciata britannica Pierluigi Puglia, in occasione del sostegno […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: