#salvaiciclisti partner italiano della campagna Ue per i 30kmh

14 Nov

T20-Herz-mphLa modifica a livello comunitario dei Codici della Strada dei Paesi membri e l’introduzione del limite limite di velocità a 30kmh in tutti i centri abitati con l’eccezione di quelle arterie dove le autorità locali sono in grado di dimostrare che le esigenze ambientali e di sicurezza degli utenti più vulnerabili della strada sono soddisfatte anche se i veicoli a motore viaggiano ad andature più sostenute.

E’ questo l’obiettivo di un’iniziativa popolare lanciata da associazioni, comitati, gruppi organizzati e singoli cittadini nei vari Paesi dell’Unione. In Italia come partner della campagna sono stati individuati il movimento #salvaiciclisti e Legambiente, che peraltro hanno già promosso nel nostro Paese un’iniziativa analoga con la petizione #30elode.

Obiettivo della campagna europea è quello di raccogliere un milione di firme nel giro di un anno per portare in Commissione e nell’Europarlamento una proposta di legge popolare che fissi il limite di velocità urbano a 30kmh (20 mph). Questo limite – spiegano i promotori – si è dimostrato efficace da più punti di vista: riduce il numero di morti e feriti, il rumore, lo smog, le emissioni di gas serra; inoltre rende il traffico più scorrevole, riduce l’attuale percezione di insicurezza legata alla mobilità, rende più attraenti modalità di spostamento alternative all’auto privata, come i piedi, la bici o il trasporto pubblico.

3 Risposte to “#salvaiciclisti partner italiano della campagna Ue per i 30kmh”

  1. StefanoM 14 novembre 2012 a 08:52 #

    Come spesso accade e accadrà, dobbiamo far leva sull’ Europa affinché imponga al governo nazionale e/o a quello locale di attuare una legittima richiesta della propria cittadinanza. Richiesta che altrimenti non verrebbe accolta se reclamata direttamente all’amministrazione pubblica locale. Questo fa comodo anche ai politici di turno che così proteggono il loro consenso elettorale da leggi “impopolari”, potendo dire: “è l’Europa che ce lo chiede…”.

    http://www.archiviobici.it

    • lerane 14 novembre 2012 a 10:41 #

      Condivido

  2. vespino 14 novembre 2012 a 17:30 #

    Permettetemi di lasciare questo annuncio anche se un po’ fuori tema mi scuso dell’invadenza ma mi pare importante

    “”Oggetto: Per Altea

    Domenica 18 novembre 2012 Ciclodi –FIAB si unirà alla manifestazione organizzata da ABICI-FIAB Melegnano per ricordare Altea, la ragazza uccisa in bicicletta a Casalmaiocco domenica 11 novembre.

    Ritrovo in Piazza Castello alle ore 14 a Lodi, ci si recherà al Municipio di Casalmaiocco per l’incontro con i manifestanti in bicicletta provenienti da Melegnano e Paullo. Ci si recherà quindi tutti all’incrocio sulla strada Sordio-Bettola dove è avvenuto l’incidente; qui si procederà al blocco della strada per circa un quarto d’ora.

    Per informazioni: 3391688960″”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: