Crash test

24 Feb

Le case automobilistiche fanno millemila crash test simulando millemila incidenti diversi: urto frontale, laterale, rollover, prova del palo, tamponamento… Poi si congratulano con se stesse per l’efficienza degli airbag e delle cinture, dei montanti e delle barre anti-intrusione. Macchine sicure, forse, per chi sta dentro, non per chi sta fuori. Nel 2009 le auto nei centri urbani – dove il limite massimo è di 50kmh – hanno ucciso 667 pedoni (il 15,7% del totale delle vittime della strada) e 295 ciclisti. Guardate un po’ nel video (l’invito è ricolto soprattutto agli automobilisti) che differenza c’è in un incidente a 30 o a 60 chilometri orari.

Cosa voglio dire con questo? CHE DEVI TOGLIERE QUEL CAVOLO DI PIEDE DA QUEL CAVOLO DI ACCELERATORE!

4 Risposte to “Crash test”

  1. Renata 26 febbraio 2011 a 12:36 #

    Io mi sono sempre chiesta come mai, visto che nelle autostrade, dove la velocità massima è di 130 km orari, sia permesso costruire macchine che raggiungono velocità pazzesche.
    Fermo restando che anche a 50 60 km. orari si possono fare vittime se non si usa il cervello!

    • lerane 26 febbraio 2011 a 19:51 #

      Ottima domanda!

  2. andrea 28 febbraio 2011 a 15:42 #

    Ciao! ho trovato un sito carino sugli incidenti che coinvolgono pedoni e ciclisti:

    http://www.achitocca.it/

    • lerane 3 marzo 2011 a 09:00 #

      …agghiacciante…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: